Repressione e solidarietà

Repressione, news e solidarietà

Lecce - No Security Expo 2008

NO Security Expo 2008, Galatina (Le)

Lun, 24/03/2008 – 09:19

Usa-ELF: Ambrose collabora coi federali

fonte: infoshop.org

A quanto pare Frank Ambrose ha accettato di collaborare con le autorità. Si è dichiarato colpevole di un capo d'accusa riguardante una cospirazione di incendio, ma ha ammesso il coinvolgimento in numerose altre azioni nel corso dello scorso decennio e ha accettato di collaborare pienamente con le indagini riguardanti circa 15 azioni avvenute in quel periodo. [...]

Segue comunicato tratto da Friends of Marie Mason

Siamo appena stati avvisati che Frank Ambrose, uno dei coimputati di Marie Mason, si è dichiarato colpevole rispetto ad un'accusa di cospirazione di incendio. Il punto 7 a pagina 10 della dichiarazione di colpevolezza di Frank Ambrose afferma che "L'accusato accetta di cooperare pienamente con il Federal Bureau of Investigation (ndt. FBI) e con la procura degli Stati Uniti nelle loro indagini riguardo i reati presenti nell'accusa, così come nelle indagini su crimini per i quali abbiano concreta o legittima giurisdizione".

Sab, 22/03/2008 – 19:49

Torino - Informazione Proletaria

fonte http://www.macerie.noblogs.org/

Questa mattina, mentre sorseggiavamo un caffé corretto in un bar di Barriera di Milano, abbiamo adocchiato questo piccolo volantino abbandonato sul bancone.

Ce lo siamo portato via. Lo avevamo già visto appiccicato sui muri in questi giorni. In un angolo c'è scritto «traduci, fotocopia, diffondi».
Noi lo faremo, e voi?

Mer, 19/03/2008 – 15:47

Londra - Scotland Yard vuole il Dna dei bambini

Obiettivo: prevenire futuri crimini
L'idea di schedare il patrimonio genetico dei piccoli con comportamenti «sospetti»

LONDRA - Delinquenti si nasce? Forse no, ma a quanto pare secondo l'intelligence britannica il seme della criminalità è riconoscibile già in tenera età. Secondo il quotidiano Guardian lo dimostra un'iniziativa promossa da Gary Pugh - direttore delle scienze forensi di Scotland Yard e portavoce per la genetica della polizia - che ha come obiettivo la raccolta del Dna dei bimbi delle scuole elementari del Paese. Non di tutti i bambini, però, ma solamente di quelli che dimostrano comportamenti antisociali o comunque considerati «a rischio».

Lun, 17/03/2008 – 18:55

Montreal - Polizia e manifestanti si scontrano, 32 arrestati, lanciate Molotov

tradotto da www.infoshop.org

Lun, 17/03/2008 – 17:48

Alba (Cn) - Spazio Entropia sotto sequestro

CHI SEMINA VENTO …

Venerdì sera, mentre si svolgeva uno spettacolo teatrale (“Lezioni di giardinaggio per anonimi rivoluzionari”), i carabinieri della compagnia di Alba (CN), comandati dal capitano Nicola Ricchiuti entravano nello Spazio ENTROPIA. Con la loro caratteristica arroganza identificavano oltre 20 persone. 2 compagni arbitrariamente fermati (e in seguito rilasciati dopo minacce sulla persona) sono accusati di resistenza a pubblico ufficiale. Lo spazio messo sotto sequestro preventivo. L’azione delle guardie mira a bloccare un progetto che sta avendo buoni risultati, coinvolgendo giovani e interessando la popolazione, mentre i giornali titolano l’intervento con “locale abusivo in centro”.

Dom, 16/03/2008 – 22:05

Strade Proibite

da: summerhill.noblogs.org

“Da quando abbiamo montato questi dispositivi non c’è più l’ombra di giovani all’esterno dei nostri negozi, finalmente!"

Questo il commento soddisfatto di un negoziante sui nuovi “sfolla-giovani” : congegni che emettono un rumore talmente stridulo e assordante da risultare inascoltabile dalle persone da 0 a 15 anni, ma che dagli adulti viene percepito con minore intensità.

Dom, 16/03/2008 – 19:14

Cagliari - Spioni

Lunedì 10 marzo 2008 abbiamo trovato all’interno del circolo Fraria di via Ospedale 29 a Cagliari una microspia collegata ad una vecchia rete telefonica (teoricamente in disuso). Pensiamo che questa funzionasse come un telefono sempre aperto dotato, probabilmente, di controllo vocale.

Non è la prima volta che ritroviamo apparecchi di spionaggio, non per questo però ci siamo abituati al controllo capillare nelle nostre sedi politiche, nei luoghi in cui condividiamo la militanza, nelle case, nelle piazze, nelle auto...

Non ci stancheremo di opporci a questo sistema che vorrebbe controllare le nostre esistenze in ogni istante.

Sab, 15/03/2008 – 23:12
Mer, 22/11/2006 – 13:02
Condividi contenuti
tutti i contenuti del sito sono no-copyright e ne incentiviamo la diffusione