Repressione e solidarietà

Repressione, news e solidarietà

Belgio - Liberato Bertrand Sassoye

riceviamo e diffondiamo

Il compagno Bertrand Sassoye è l'ultimo a uscire di galera dei 4 arrestati il 5 giungo 2008 in Belgio. Lo hanno rilasciato oggi verso le ore 16.30 senza fargli fare una telefonata, neanche al suo avvocato.
Un'altra dimostrazione di come le mobilitazioni in favore e appoggio dei prigionieri rivoluzionari diano fastidio alla contro-rivoluzione e al suo apparato della giustizia di classe!

Costruire la solidarietà di classe - difenderla e contro attaccare quando ci colpisce!
La solidarietà di classe è la nostra arma

Mer, 30/07/2008 – 09:45

G8 di Genova - Fuori da ogni commemorazione

da apaches@canaglie.net

AGLI INSOFFERENTI...
a proposito del 20 luglio 2001

“Non esiste, in effetti, una più spudorata menzogna di quella che consiste nel sostenere, anche e soprattutto in presenza dell’irreparabile, che la rivolta non serve a niente. La rivolta porta la sua giustificazione in se stessa, indipendentemente dalle possibilità che ha di modificare o no lo stato di cose che la determina. E’ la scintilla nel vento, ma la scintilla che cerca la polveriera”

André Breton

Molte persone, totalmente assuefatte alla vita deprivata e miserevole a loro imposta fin dalla nascita dagli obblighi e dai doveri di questa società, lo hanno dipinto come un giorno di tragedia, in cui una città è stata saccheggiata e devastata; altri hanno detto che non era vero, che era stata la polizia a fare una mattanza, picchiando i bravi e lasciando fare ai cattivi. Altri ancora hanno cercato di tenere viva la memoria, appellandosi alla giustizia e legandola solo agli esiti legali dei processi contro polizia e manifestanti. Ma altri ancora, che non scrivono sui giornali e non vanno in tv, hanno vissuto un momento altrettanto importante della tragedia della morte di Carlo, un momento di libertà concreta che ha aperto lo scrigno segreto di quel patrimonio di sensazioni, stimoli e volontà di ribellione che normalmente il dominio totale dei nostri giorni riesce a segregare nel regno astratto e solitario del puro desiderio.

Lun, 28/07/2008 – 13:48

Messico - Comunicato OPAR sugli anarchici arrestati

Dichiarazione della OPAR (Organización Popular Anarquista Revolucionaria) per la liberazione dei prigionieri politici di Nueva Castilla, Messico

Se colpiscono uno di noi, colpiscono tutti noi.
Mobilitiamoci per liberare i prigionieri di Nueva Castilla!

Il 16 maggio 2008 a Escobedo, Nuevo León, sono state fermate 31 persone in località Nueva Castilla, in seguito ad un lungo conflitto per la possessione delle terre tra i coloni e l'istituto statale degli immobili che ha stipulato un accordo con 14 immobiliari rappresentate dalla Scotiabank/Inverlat.
Da questi fermi sono stati avviati 5 processi penali contro Josué Obed Juárez, Juan Balderas, Alicia Gutiérrez, Juan Gerardo Armendáriz e Gabriela Bautista accusati di usurpazione di beni immobili in gruppo, reato che non prevede la libertà su cauzione. Per questo motivo il 24 il tribunale del terzo distretto dello Stato ha trasformato i 5 fermi in arresti formali.

Sab, 26/07/2008 – 11:40

Trento - Sul processo ad alcuni compagni

Riceviamo e diffondiamo

Processo a Trento... l'epilogo?
Oggi 25 luglio 2008 a Trento si e' concluso il processo di primo grado contro alcuni compagni di Venezia, Padova e Trieste accusati di aver lanciato degli slogan contro un magistrato di Venezia. Le accuse della Digos di Venezia e della Magistratura di Venezia non hanno retto! Gli avvocati Giudiceandrea e De Bartolini hanno evidenziato come la manifestazione a difesa di Paolo Dorigo era un atto dovuto. Gli avvocati hanno peraltro notato che “il caso Dorigo e' emblematico dello iato fra societa' e giustizia”. La corte ha assolto i compagni dall'accusa di aver minacciato il giudice Della Longa.

Ven, 25/07/2008 – 15:55

Repressione - Esercito nelle grandi città

Da Senza Censura n°26 luglio 2008

ESERCITO NELLE GRANDI CITTÀ
Una interessante riflessione circa l’utilizzo non occasionale né casuale dell’esercito per compiti di polizia...

Esercito a pattugliare le strade delle grandi città… ma solo per pochi mesi?

Manovra propagandistica del governo Berlusconi o naturale conseguenza di piani decisi da oltre dieci anni da alcuni paesi della NATO?
Questa affermazione non è l’ennesimo tentativo maldestro di voler accollare a carico dell’Alleanza militare occidentale oscuri disegni di militarizzazione della nostra società, bensì il frutto di nostre ricerche su alcuni progetti, condotti sotto la guida del Pentagono e riguardanti l’uso degli eserciti nelle megalopoli del futuro.

Gio, 24/07/2008 – 14:09

Bologna - Tolte le firme ad alcuni dei compagni per i fatti del 13 ottobre

Per i fatti del 13 ottobre a Bologna da martedì 15 luglio è stato revocato l'obbligo di firma per Sara, Sirio, Texino e Manuela.

Ven, 18/07/2008 – 11:25

Trento - augurare un male ingiusto.... Processo

A Trento l'11 luglio si e' svolta la prima udienza del processo ad alcuni compagni di Mestre e Padova.

L'accusa e' aver fatto una manifestazione l'8 ottobre 2005 davanti al tribunale di Venezia per protestare del comportamento vessatorio tenuto da un magistrato nei confronti di un detenuto.

Gli slogan lanciati nella manifestazione (uno di questi "Dalla longa vieni a pescare con noi, ci manca il verme" - Dalla Longa e' il magistrato che rifiutava le ore di permesso al detenuto) hanno cosi' infastidito i magistrati da intentare un processo contro la manifestazione.

La legislazione di questo paese vuole che quando la parte lesa sono dei magistrati di un tribunale il processo si deve svolgere in un altro tribunale.

Gio, 17/07/2008 – 10:53

Cagliari - Otto mesi con la condizionale

Ciao compagne/i
Il 19 giugno sono stata condannata ad otto mesi, con la condizionale….
Eh beh… Alla lunga capita!
Di solito tendo a non diffondere le cose che riguardano solo me.
Benché possa sembrare il contrario, alla fine non sono così egocentrica! In questo caso però ci sono alcune cose che vorrei precisare e altre che vorrei mettere in evidenza. Ho tardato sino a adesso in attesa di prendere visione degli atti, ma finora non ho visto un foglio. Così aspettando di capire come realmente sta la situazione, mio malgrado vi allego le parole di quella merda di scribacchino che le ha vomitate sulla carta del giornale.

Mer, 16/07/2008 – 14:14
Mer, 22/11/2006 – 13:02
Condividi contenuti
tutti i contenuti del sito sono no-copyright e ne incentiviamo la diffusione