Migranti

Informazioni, ribellioni sui Centri di Permanenza Temporanea e sui Migranti

Rovereto (Tn) - Bloccato treno contro le frontiere

Apprendiamo dai giornali locali che sabato 25 giugno, verso le 14.00, il treno della Deutsche Bahn Monaco - Rimini è stato bloccato nella stazione di Rovereto con una catena da una parte all'altra dei binari. Posizionato inoltre uno striscione con la scritta "Blocchiamo tutto da Ventimiglia al Brennero".

Gio, 30/06/2016 – 10:37

Francia | Frontiere - Liberati i compagni rinchiusi nel CRA di Nizza

Nel pomeriggio di martedì 28 giugno, dopo due udienze (una di fronte al tribunale della Libertà e un'altra al Tribunale amministrativo) sono stati liberati Vincenzo, Andre, Arturo e Rafael senza espulsione dal territorio dello Stato francese e senza ulteriori condanne o misure.
Un abbraccio ai compas fuori e un saluto ribelle alle lotte che verranno contro frontiere, galere e nocività!

Gio, 30/06/2016 – 10:19

Francia | Frontiere - Aggiornamenti e comunicato dei compagni reclusi nel centro di detenzione di Nizza

Riceviamo e diffondiamo:

Tante persone venerdì per il saluto al CRA di Nizza. Tanta energia e forza da trasmettere ai compagni reclusi all'interno del centro di detenzione. Cori, canzoni, battiture hanno animato le ore di questo presidio, e grazie alla vicinanza fisica i compagni hanno potuto rispondere con urla e cori, sorrisi e saluti da dietro le sbarre.

Dom, 26/06/2016 – 21:31

Francia - Italia | Frontiere - Documento dalla Dogana Liberata a Breil sur Roya

Riceviamo e diffondiamo un documento dalla Dogana Liberata a Breil sur Roya:

Nella Val Roya vogliono costruire un nuovo tunnel per permettere a più merci di passare facilmente tra Italia e Francia. Il raddoppio del tunnel del Tenda rovinerà l'ambiente e la qualità della vita delle persone che ci abitano.

Nel frattempo stanno riducendo il numero dei treni della linea Cuneo – Ventimiglia – Nizza: da otto a due ore. A essere ridotte non sono solo le corse del treno ma anche molti altri servizi di utilità pubblica nella valle: ospedali, scuole e poste.

Lun, 20/06/2016 – 10:44

Frontiere | Francia - Documento dalla Dogana Liberata a Breil sur Roya

Riceviamo e diffondiamo un documento dalla Dogana Liberata a Breil sur Roya:

Nella Val Roya vogliono costruire un nuovo tunnel per permettere a più merci di passare facilmente tra Italia e Francia. Il raddoppio del tunnel del Tenda rovinerà l'ambiente e la qualità della vita delle persone che ci abitano.

Nel frattempo stanno riducendo il numero dei treni della linea Cuneo – Ventimiglia – Nizza: da otto a due ore. A essere ridotte non sono solo le corse del treno ma anche molti altri servizi di utilità pubblica nella valle: ospedali, scuole e poste.

Lun, 20/06/2016 – 10:44

Trentino - "Da ventimiglia al Brennero sabotiamo le frontiere": attaccati uffici postali a Trento e Rovereto

Apprendiamo dai media locali che, nella notte fra il 9 e il 10 giugno, a Trento e a Rovereto sono stati attaccati due uffici postali: vetrate e bancomat danneggiati. Il giorno dopo gli uffici sono rimasti chiusi. Vergate le seguenti scritte: "Ventimiglia Brennero, fuoco alle frontiere", "Poste=Mistral=deportazioni", "Mistral AIr (=Poste) deporta gli immigrati da Ventimiglia al Brennero sabotiamo le frontiere". La scritta "Poste complici delle deportazioni" è apparsa anche sulle vetrate dell'ufficio postale di Mori, a sud di Rovereto.  

Mar, 14/06/2016 – 22:53

Bologna | Torino | Genova - Tentati attacchi incendiari contro Poste Italiane

da crocenera

Dai media di regime si apprende di 3 tentati attacchi incendiari nel giro di 48 ore a sportelli bancomat delle Poste Italiane a Bologna, Genova, Torino.

Il 7 giugno è stata trovata una tanica di benzina, davanti ad un ufficio postale in via Saliceto, nella periferia di Bologna.La tanica era collegata con dei fili ad una sveglia fermata da nastro adesivo nero.Sul posto sono intervenuti Ros, artificieri e Vigili del fuoco.

Gio, 09/06/2016 – 21:35

Genova - Sabotaggio contro Poste Italiane per ruolo nelle deportazioni

Riceviamo da mail anonima e diffondiamo:

"Nella notte tra il 25 e 26 maggio alcun* nemic* delle frontiere hanno attaccato un ufficio delle Poste italiane: complici nelle deportazioni.
Sono state sabotate le telecamere, il postamat, le vetrate e le insegne.
Dal testo del manifesto affisso sulla porta:
"Attacchiamo e sabotiamo la macchina delle deportazioni in tutte le sue forme.
Solidarietà ai e alle migranti in lotta.
Per la libertà di tutti e tutte di vivere liberamente senza confini ne nazioni.""

Dom, 05/06/2016 – 19:12
Gio, 14/12/2006 – 12:27
Condividi contenuti
tutti i contenuti del sito sono no-copyright e ne incentiviamo la diffusione